lunedì 16 giugno 2014

QUEL CHE E'








Quel che è ,
un letto disfatto, 
e sudore  ,
il cuore che batte   
ancora, e ancora,  
occhi socchiusi 
di luce
sfrontata ,
 noi, 
 atomi soli,    
 e grida,  sussurri ,
 silenzio.
 Tu, su di me   
  sfinito
  di morte
  vivente ,
  e tutto ,
  e niente .  
   Poi,
  cosa resta?
  Quel che è,  
  nausea d’amore    
  dopo la marea , 
   noi,
   labile trama
   di sogno
    e dolore,
     e tu ,
     ed io,
     folli di vivere.