mercoledì 8 ottobre 2014

NOI




Zampe di velluto,
arriva di soppiatto
e lecca il mio cuore
ispido e indifeso,
lui,
audace
e fragile.
Sette vite,
sette ferite
e sette nascite,
ancora,
ed io che
ogni volta
mi tiro su,
bimba di pezza
con ali di sospiro,
e sorrido alla luna.
E così si va,
noi due,
annusando la vita,
sempre
sotto pelle.